Terribile schianto col furgone, le lacrime per Mirco: lascia un bimbo di soli 2 anni

La tragedia si è consumata sabato a Endine, lungo la Ss42: il 28enne Mirco Ruggeri è morto sul colpo, altri due operai sono gravissimi in ospedale. Lascia i genitori e le sorelle, e il suo piccolo Gabriele

Il terribile schianto purtroppo non gli ha lasciato scampo: il furgone, dopo aver centrato in pieno un autobus di linea, si è accartocciato su se stesso in un groviglio di lamiere. Per lui non c'è stato niente da fare: Mirco Ruggeri è morto a soli 28 anni.

Operaio elettricista, stava tornando a casa dopo una delle tante giornate di lavoro, a bordo del furgone dell'azienda Sie Automatismi di Pisogne. Improvvisamente il furgone ha sbandato, in pieno centro a Endine, lungo la Ss42, invadendo la corsia opposta. Proprio mentre stava passando un pullman: schianto inevitabile.

Oltre al giovane Mirco, morto sul colpo, ci sono altri due operai in gravissime condizioni, in ospedale. Il 51enne Sensodin Berkovich, residente a Rogno, in prognosi riservata ma a quanto pare non in pericolo di vita. Poi il 32enne Georgel Coltan, di Piancamuno: la sua vita sarebe ancora appesa a un filo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, contagiati altri due bresciani: primo caso sospetto in città

  • All'ospedale Civile una paziente col Coronavirus, controlli su 5 bresciani

  • Incidente a Pozzolengo: neonato di Lonato muore in ospedale

  • "Non so come l'ho preso": parla la ginecologa positiva al coronavirus

  • Emergenza Coronavirus: 4 casi positivi al Civile, c'è il primo bresciano

  • Secondo caso bresciano di Coronavirus: è una ginecologa di 36 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento