Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca

Senegalese non paga il biglietto del bus: espulso dall’Italia

Un conducente di autobus di linea ha fatto arrestare un viaggiatore non pagante, poi risultato essere clandestino.

Un biglietto non pagato, che in realtà costerà carissimo. I carabinieri nei giorni scorsi hanno bloccato un senegalese di 46 anni che non aveva pagato il biglietto dell’autobus. Al momento dei controlli l’uomo è risultato essere clandestino, e perciò è stato rispedito nel suo paese. 

Il fatto è avvenuto lo scorso 29 maggio. Salito sull’autobus di linea diretto da Ponte San Marco a Brescia, il 46enne ha pensato fosse un disturbo troppo grande pagare i pochi euro del biglietto. Invitato dall’autista del mezzo a regolarizzare la corsa, l’uomo ha alzato la voce, usato male parole e addirittura spintonato il lavoratore che stava facendo solo il suo mestiere. Chiamato perciò il 112, l’autista ha fermato il mezzo presso il parcheggio del centro commerciale di Mazzano. 

All’arrivo della pattuglia dei carabinieri, il senegalese ha tentato di fuggire ma è stato presto intercettato, e a fatica bloccato dopo le sue resistenze, come raccontato sulle colonne del quotidiano Bresciaoggi. Nei controlli il 46enne è risultato essere clandestino: dopo l’arresto è stato processato per direttissima e rispedito in Africa.  

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Senegalese non paga il biglietto del bus: espulso dall’Italia

BresciaToday è in caricamento