menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Carcere di Canton Mombello? Un lager e gli avvocati scioperano

Il sovraffollamento del carcere bresciano di Canton Mombello è al limite e la camera penale di Brescia propone lo sciopero della fame per i difensori dei detenuti che digiuneranno a catena per 24 ore. L'iniziativa lanciata da Marco Pannella

Il carcere di Canton Mombello? Poche parole per descriverlo secondo gli avvocati dei detenuti: un vero e proprio lager con condizioni igieniche fatiscienti, celle con detenuti stipati fino al limite.

Una situazione insostenibile tanto che gli avvocati difensori dei detenuti sono arrivati a una decisione drastica: lanciare uno sciopero della fame a catena che unirà tutta l'Italia su proposta dell'Unione delle Camere penali di Brescia.

L'idea dello sciopero della fame è stata lanciata dall'esponenete radicale Marco Pannella e sono già molti in tutta Italia gli avvocati che hanno aderito alla battaglia.

Il carcere bresciano può ospitare 200 persona ma al momento ne conta 600 di detenuti, di diverse etnie e l'amministrazione comunale sta facendo pressione sul Governo per inserire nel piano carceri un nuovo istituto penitenziario.

 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia è zona arancione: tutte le regole in vigore da domani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento