menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto d'archivio

Foto d'archivio

Allarme scabbia a scuola, contagiato un bambino: al via la sanificazione

Un caso di scabbia alle scuole elementari Aldo Moro di Casaglio, frazione di Gussago: nessun rischio di contagio, per ora

Un caso di scabbia alle scuole elementari: succede all'istituto Aldo Moro di Casaglio, frazione di Gussago, dove a un bambino è stata diagnosticata la celeberrima infezione della pelle. Al momento si esclude qualsiasi forma di contagio: ma la malattia ha un periodo di incubazione molto lungo, anche di qualche settimana, quindi fino ad allora a scuola la sorveglianza sanitaria sarà massima.

Il Comune e l'Ats si sono già mossi con una serie di interventi di sanificazione e disinfestazione: nel mirino in particolare le sedie e le poltrone, gli arredi in tessuto, i materassini della palestra. Tutti luoghi dove, complice un po' di umidità, potrebbe trovare rifugio il temibile parassita che è causa della scabbia.

Cos'è la scabbia

La scabbia è una malattia contagiosa della pelle, legata all'acqua: è causata, principalmente, dall'acaro Sarcoptes scabiei, un parassita molto piccolo e di solito invisibile, che si inocula sotto la pelle del soggetto provocando un intenso prurito allergico. La malattia può essere trasmessa anche dagli oggetti, da qui la sanificazione.

Ma in particolare si trasmette dal contatto pelle-pelle, anche se per parlare di rischio deve essere prolungato. Per diventare sintomatica, l'infestazione iniziale ha bisogno di un minimo di 4 settimane. Di quanto accaduto a scuola sono già stati informati i genitori. L'Agenzia di tutela della salute rimane a disposizione di chi volesse saperne di più.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Quando ci si potrà spostare tra regioni: c'è una data per maggio 2021

Attualità

C'è chi spacca tutto, chi tenta il suicidio impiccandosi: "Qua dentro è una polveriera"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento