menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giuseppe Rinaldi

Giuseppe Rinaldi

Precipita sulle rocce col parapendio, muore padre di tre giovani figli

Tragedia sul lago d'Iseo: Giuseppe Rinaldi è precipitato col parapendio ed è morto sulle rocce. Lascia moglie e tre giovani figli

E' stato tradito dal vento e dall'aria, gli elementi naturali che invece l'avevano sempre accompagnato nella sua più grande passione: è morto precipitando con il parapendio il 58enne Giuseppe Rinaldi, originario di Provaglio d'Iseo ma da tempo residente a Bornato, frazione di Cazzago San Martino. Lascia la moglie Maria e tre giovani figli, di 16, 22 e 28 anni.

L'incidente a Punta Almana

L'allarme è stato lanciato poco dopo le 16.30. Rinaldi aveva raggiunto Punta Almana, sopra Sale Marasino, per librarsi in volo con il suo parapendio: era una “pista” che conosceva bene, che nella vita aveva già sorvolato per decine se non centinaia di volte. Ma qualcosa è andato storto. Sarebbe stato infatti un'improvviso cambio di temperatura dell'aria a provocare l'incidente.

Una corrente termica che ha “sballato” il suo sorvolo, scatenando un improvviso “avvitamento” (una perdita di quota dovuta alla vela che si sgonfia) che lo ha fatto precipitare nel vuoto per decine di metri, fino a schiantarsi con le rocce della montagna. Niente da fare, purtroppo: l'impatto è stato così violento che il 58enne è morto sul colpo.

Il difficile recupero della salma

La salma è stata recuperata solo due ore più tardi, a seguito dell'intervento congiunto di carabinieri, vigili del fuoco e operatori sanitari. Sul posto anche un'ambulanza dei volontari di Sale Marasino, e l'elicottero decollato da Bergamo: da qui gli operatori del Soccorso alpino hanno recuperato il corpo con un verricello.

La salma ora riposa in ospedale a Iseo, in attesa dei doverosi accertamenti medico-legali. Solo in seguito verrà messa a disposizione dei familiari per organizzare i funerali. Nato e cresciuto in Franciacorta, dove ha sempre vissuto, Rinaldi faceva l'impiegato, dopo aver lavorato a lungo anche nel settore della ristorazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    Giornate FAI di Primavera 15 e 16 maggio 2021

  • Concerti

    Brescia: Omar Pedrini alla Latteria Molloy

  • Attualità

    Brescia vince il premio "Città italiana dei giovani 2021"

Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento