Cronaca

Sversamenti chimici nel fiume, nuovo disastro ambientale: morti centinaia di pesci

Un altro disastro ambientale nella Bassa Bresciana, questa volta a Gambara: centinaia di pesci morti nella roggia Pieve (ma che poi va nel fiume) per uno sversamento di tipo chimico

Ancora un allarme ambientale nella Bassa Bresciana: questa volta l'emergenza si sarebbe registrata in territorio di Gambara, nelle acque della roggia Pieve che poi sfocia nel fiume che porta il nome del paese. Lo scrive Bresciaoggi: si tratterebbe di un inquinamento questa volta di tipo chimico.

Niente liquami quindi, o sversamenti agricoli, quanto piuttosto uno sversamento industriale. I primi risultati sono una diffusa moria di pesci, forse a centinaia se non addirittura a migliaia. A dare l'allarme alcuni cittadini di passaggio.

Il primo di loro si sarebbe accorto del fortissimo odore, riconducibile a un qualche disinfettante o addirittura alla soda caustica. La roggia ha preso poi un colore tutt'altro che rassicurandosi, circondandosi di piccole “isole” di schiuma.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sversamenti chimici nel fiume, nuovo disastro ambientale: morti centinaia di pesci

BresciaToday è in caricamento