Gambara: presi con 5.000 capsule contenenti papavero da oppio

Ad essere arrestati due cittadini indiani di 42 e 50 anni

Un campo di papavero da oppio in Afghanistan, primo produttore mondiale per il mercato illegale

I carabinieri di Gambara hanno arrestato due cittadini indiani di 42 e 50 anni, con l'accusa di spaccio e traffico di sostanze stupefacenti.

A bordo della loro automobile, gli agenti hanno trovato un carico di papaveri da oppio, sigillato in 5.000 capsule, da cui si sarebbero dovute ricavare centinaia di dosi d'eroina.

I due narcotrafficanti avevano oscurato i vetri dell'auto con l'intento di non far vedere dall'esterno il carico illegale. Mossa ingenua e controproducente, dato che è stato proprio questo particolare a far insospettire i militari.

Sempre in zona, negli ultimi mesi sono stati arrestati altri sette spacciatori, trovati in possesso di varie dosi di eroina e cocaina.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutta la Lombardia zona rossa fino al 27 novembre: poi cosa succede

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Covid: 10 morti e 256 positivi, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Oggi conferenza Stato-Regioni: si spera per Brescia zona arancione

Torna su
BresciaToday è in caricamento