Giovedì, 21 Ottobre 2021
Cronaca Sarezzo

La tragica morte di Franco, stroncato da una polmonite: "Resterai nei nostri cuori"

Lunedì pomeriggio l’ultimo saluto a Franco Ronchi, 66enne di Sarezzo. Alpino e Maestro del Lavoro, era conosciuto e amato da tutta la comunità

Una scomparsa improvvisa e prematura che ha colpito profondamente l’intera comunità di Sarezzo: Franco Ronchi se n’è andato nei giorni scorsi, a soli 66 anni. A stroncarlo, in poco tempo, è stata una polmonite. La tragica notizia si è diffusa rapidamente in paese: alpino e Maestro del Lavoro, il 66enne era conosciutissimo e molto amato.

Centinaia i messaggi lasciati su Facebook da amici e compaesani: tutti lo ricordano come ‘una persona speciale’;  ‘un uomo dal cuore grande, sempre allegro e sorridente.’

Amava la montagna e da tempo faceva parte del Gruppo Autonomo Montano che si occupa di gestire, per conto del comune, il Santuario di Sant’Emiliano e renderlo fruibile a escursionisti, scolaresche e famiglie. Proprio per onorare la memoria del 66enne il santuario, situato a 1102 metri di quota, è rimasto chiuso per alcuni giorni.

Decine di persone sono attese per l’ultimo saluto, che sarà celebrato lunedì (alle 15.15) nella chiesa parrocchiale di Sarezzo. Oltre ai tanti amici lo piangono i figli Marika e Nicola, i nipoti Francesco e Tommaso, la sorella Norberta e il fratello Mauro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La tragica morte di Franco, stroncato da una polmonite: "Resterai nei nostri cuori"

BresciaToday è in caricamento