Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca San Sebastiano

Lumezzane, eredità del parroco: «Conti congelati per verifiche»

Cronaca di un'udienza: questa mattina la prima decisione, quasi una "moratoria volontaria" tra parrocchia e Valentina, la badante di 52 anni a cui il defunto parroco avrebbe intestato tutti i suoi averi, quasi un milione di euro

Il Tribunale di Brescia

Si è conclusa con un congelamento di fatto dei conti correnti e del testamento l'udienza al Tribunale Civile di Brescia sull'eredità di don Giulio Gatteri, il defunto parroco di San Sebastiano di Lumezzane che ha lasciato tutto alla propria collaboratrice domestica.

Le parti, da un lato la parrocchia, dall'altro lei, la 52enne moldava Valentina, sono arrivate ad una sorta di moratoria volontaria affinché possano essere effettuate le verifiche sui conti correnti.

“Non c'è alcuna volontà – assicurano dalla parrocchia bresciana –  di impugnare il testamento”.

Eredità contesa, la replica della badante:
"Non mi vergogno di niente, ho fatto il mio lavoro"

La seconda udienza davanti al Tribunale di Brescia è stata intanto rinviata al prossimo novembre.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lumezzane, eredità del parroco: «Conti congelati per verifiche»

BresciaToday è in caricamento