menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

“The Mice Floating Piers”: l’opera è stata distrutta da ignoti

Dopo soli due giorni, l’installazione “alternativa” posizionata dal collettivo bresciano SCEEM nel parco Ducos è stata distrutta, probabilmente da vandali.

Non era una goliardata, ma probabilmente tale è stata considerata. Nella notte tra sabato e domenica, dopo nemmeno due giorni dall’installazione presso il parco Ducos in città, l’opera “The Mice Floating Piers” è stata distrutta. A darne l’annuncio, con toni pacati, gli stessi (ignoti) membri del collettivo SCEEM che hanno realizzato il lavoro. Tramite un post nel loro blog, gli attivisti addirittura sembrano volersi scusare per non aver specificato che si trattava di installazione temporanea.   

Ecco le parole tramite le quali è stata data la notizia: «La nostra installazione “The mice floating pier” al Ducos è stata rimossa da ignoti, e lasciata (troppo sporca? troppo ingombrante? per gentilezza?) ai piedi dell’albero a cui è stata applicata la nostra targa. La distruzione/disinstallazione delle opere è un evento che mettiamo in conto, sempre. È per noi un importante indice di tolleranza. Nel caso specifico, non conosciamo la vera motivazione, ma supponiamo si tratti di quel “fastidio” nei confronti del diverso, dell’alternativo, del moderno. Ci dispiace molto naturalmente, ma abbiamo imparato che per le prossime opere sarà necessario mettere in evidenza la temporaneità delle installazioni, e che la rimozione è a nostra cura ed entro un tempo ragionevole».

Nonostante la brevità della durata dell’installazione, le immagini dell’opera hanno fatto il giro della provincia. Così come il ponte di Christo sul Sebino, le fotografie saranno l’unica cosa che rimarrà dell’opera. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento