Incidente in autostrada: un paese in lacrime per il piccolo Daniele

In attesa di notizie positive in merito alle condizioni della sorella e della cugina della vittima, tutta Chiari esprime cordoglio alla famiglia

Una carambola fatale: l'impatto contro la cuspide dello spartitraffico, il rimbalzo al centro della carreggiata, lo scontro con un'auto che sopraggiungeva, e poi ancora uno schianto, contro un'altra vettura. Ad avere la peggio è stata la persona più giovane a bordo dei tre veicoli, un bambino di soli quattro anni, Daniele Bazzardi. Quando, nella mattinata di ieri, nel suo paese si è diffusa la notizia del tragico incidente, tutta la comunità ha pianto assieme alla famiglia. 

L'incidente. Venerdì nel tardo pomeriggio il piccolo Daniele viaggiava sulla Renault Scenic, guidata dal padre Massimo, in compagnia della sorella e della cugina, entrambe dodicenni. Allo svincolo della Brebemi con l'uscita di Rovato, l'auto ha urtato la cuspide dello spartitraffico, è rimbalzata al centro della carreggiata ed è stata colpita sulla fiancata da una Range Rover Evoque. Pochi istanti dopo, la Scenic è stata investita anche da una Audi A4 che, nonostante il disperato tentativo, non è riuscita a fermarsi in tempo. Immediatamente le condizioni di Daniele sono apparse molto gravi: trasportato al Civile, il piccolo è morto attorno alle 23. Gravi, tutt'ora, anche le condizioni delle due cugine dodicenni, così come quelle di M.S., 35 anni, professionista di Treviso che era alla guida della Range Rover, ora ricoverato alla Poliambulanza con una prognosi di 30 giorni. Ricoverato, ma al Civile, anche il padre di Daniele, Massimo, 39 anni. Illeso invece il 50enne di Trieste alla guida della A4. Un'inchiesta è stata aperta per fare piena luce sulla dinamica dell'incidente.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In attesa del via libera per il funerale - tutta la comunità clarense abbraccia virtualmente la famiglia della vittima. In Consiglio comunale siede lo zio di Daniele, Simone Riccardi, fratello della madre del piccolo. Con un messaggio, l'amministrazione guidata da Massimo Vizzardi ha voluto esprimere la propria vicinanza alla famiglia: «L'amministrazione comunale si stringe attorno al consigliere Simone Riccardi e alla sua famiglia per la terribile perdita. Siamo vicini nel dolore in questo momento di grave lutto». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primo focolaio bresciano: positivi 15 ragazzi, sono tutti in isolamento

  • Uccide una bimba travolgendola sulle strisce: padre di famiglia in manette

  • Tragico schianto sulla 45bis: auto schiacciata da un camion, morto il conducente

  • Animatore del grest positivo al coronavirus, bambini e ragazzi in isolamento

  • Tetti distrutti, auto schiacciate dagli alberi: i 20 minuti d'inferno della tempesta

  • Cadavere in montagna: risolto il 'mistero' dell'escursionista trovato morto

Torna su
BresciaToday è in caricamento