Giovedì, 5 Agosto 2021
Cronaca

Coronavirus a Pavone Mella: "Seguiamo le direttive per limitare il contagio"

Un 76enne del Paese è risultato positivo al virus ed è ricoverato all'ospedale di Manerbio. L'appello del sindaco: "Niente allarmismi"

Tra i 49 bresciani risultati positivi al coronavirus c'è anche un 76enne residente a Pavone Mella. La conferma è stata data dal sindaco Mariateresa Vivaldini in una nota diffusa su Facebook. "Un atto dovuto", così lo ha definito .

L'intenzione non è certo quella di creare allarmismi, ma quella di informare che "anche il nostro Comune è interessato da un caso di Covid-19, meglio noto come Coronavirus. "

L'uomo, con patologie pregresse, è ricoverato all'ospedale di Manerbio. Il sindaco è in contatto con i famigliari dell'anziano e ha fatto sapere che "le condizioni di salute sono stabili".

Niente panico: l'uomo non usciva di casa frequentemente e "L’Ats di Brescia, con cui sto mantenendo in questi giorni contatti diretti, ha già adottato le misure necessarie per contenere l’emergenza. Ricordo che il Comune di Pavone Mella resta classificato in zona gialla e rimarrà tale fino a nuove disposizioni" ha spiegato ancora Mariateresa Vivaldini. 

Nello specifico, i parenti e tutte le persone che negli ultimi giorni sono entrate in contatto con il 76enne sono state messe in quarantena. Infine, l'invito ai cittadini a mantenere la calma e a seguire le indicazioni largamente diffuse dalle autorità sanitarie:

"In questo momento delicato, raccomando a voi tutti di seguire il decalogo dei buoni comportamenti, per limitare il contagio. Di fondamentale importanza, inoltre, al fine di non creare allarmismi ingiustificati, non divulgare notizie non confermate dalle autorità competenti" ha concluso il sindaco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus a Pavone Mella: "Seguiamo le direttive per limitare il contagio"

BresciaToday è in caricamento