Cl chiede l'apertura della causa di beatificazione di Don Giussani

Comunione e liberazione ha presentato all'arcivescovo di Milano la richiesta di apertura della causa di beatificazione del sacerdote nato a Desio, tramite la professoressa Chiara Minelli, docente di diritto canonico a Brescia

Sarà il presidente della Fraternità di Cl, don Julian Carron, a rendere "noto - spiega un comunicato di Comunione e liberazione - di aver presentato all'arcivescovo di Milano la richiesta di apertura della causa di beatificazione e di canonizzazione di don Giussani".

La richiesta è stata inoltrata oggi dalla professoressa Chiara Minelli, docente di diritto canonico a Brescia, che è la postulatrice nominata dal presidente della fraternità, ora costituita attore della causa.

E' stata presentata all' arcivescovo di Milano perché qui don Giussani è nato, ha vissuto e operato come sacerdote diocesano. Spetta dunque al cardinale Scola disporre "l'apertura dell'inchiesta informativa diocesana sulla vita, le virtù e la fama di santità di monsignor Luigi Giussani".

L'augurio di don Carron è che "la Madonna, 'di speranza fontana vivace', ci aiuti ogni giorno a diventare degni delle promesse di Cristi e della immensa grazia che nel carisma di don Giussani abbiamo ricevuto e ancora riceviamo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione Io Apro: il 15 gennaio ristoranti aperti contro la nuova stretta

  • Ragazzino in ospedale col femore rotto: «È stato il padre di un mio coetaneo»

  • Svolta per entrare in azienda e viene centrato da un'auto: addio a camionista 48enne

  • Cerca di stuprarla nei campi, lei lo morde alla lingua e riesce a scappare

  • Dimagrire si può con la dieta del riso

  • Focolaio colpisce alcune famiglie in paese: decine di contagi

Torna su
BresciaToday è in caricamento