menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Sul posto la Polizia Locale (foto d’archivio)

Sul posto la Polizia Locale (foto d’archivio)

Ragazzino cerca di togliersi la vita: salvato dai compagni di scuola

Una lite in famiglia scatena una profonda delusione: un adolescente ha cercato di togliersi la vita, ma è stato salvato dai suoi amici grazie a un messaggio di Whatsapp

Un ragazzo di soli 15 anni ha cercato di togliersi la vita a Carpenedolo, ma è stato salvato appena in tempo dal provvidenziale intervento dei suoi compagni di scuola, che l'hanno convinto a desistere mentre sul posto era in arrivo una pattuglia della Polizia Locale. Sono stati gli agenti infine a farlo tornare sui suoi passi.

Come già successo circa un anno e mezzo fa, nell'aprile del 2016 quando a togliersi la vita era stato un altro ragazzo, il 15enne avrebbe tentato di buttarsi dal Santuario della Madonna del Castello, mercoledì pomeriggio, appena uscito da scuola.

Lo studente avrebbe mandato un messaggio probabilmente a qualche gruppo Whatsapp, annunciando dunque a più amici contemporaneamente che avrebbe voluto farla finita. Non è dato sapere se in quel messaggio abbia scritto anche il luogo in cui avrebbe tentato il suicidio, forse quindi con l'intenzione di farsi trovare, o se eppure in passato il Santuario fosse emerso in qualche discussione sul tema.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus: il Comune bresciano che ha contagi da zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento