rotate-mobile
Cronaca Monte Isola

Cannabis legale, e invece era vietata: sequestrate 1.000 piante e 52 chili di "erba"

Blitz della Guardia di Finanza

Doveva essere cannabis "light", ovvero a basso contenuto di Thc e quindi in libera vendita (e produzione), come previsto dalla legge: e invece gli esami di laboratorio hanno rilevato una percentuale di principio attivo (il Thc, ovvero delta-9-tetraidrocannabinolo) superiore ai limiti consentiti e dunque in grado di provocare effetti stupefacenti e psicotropi (vietati).

Sequestrate mille piante e 52 chili

Blitz della Guardia di Finanza di Brescia in una piantagione di Montisola: in tutto un'area di circa 2.500 metri quadrati, in un terreno agricolo dove in teoria doveva essere coltivata esclusivamente canapa sativa di tipo "light", e invece come detto tale non era.

In tutto sono state sequestrate più di mille piante, 52 chilogrammi di cannabis già essiccata e pronta per la vendita, 5mila euro in contanti considerati il provento dell'attività illecita. La coltivazione era gestita da un'azienda agricola locale: due gli indagati tra cui un arrestato, con arresto convalidato e misura cautelare dell'obbligo di dimora.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cannabis legale, e invece era vietata: sequestrate 1.000 piante e 52 chili di "erba"

BresciaToday è in caricamento