Cronaca

“Il mio lavoro? Fruste e gogne, creo le stanze del sesso estremo”

Taixo, artigiano di 50 anni, si è specializzato nella realizzazione di mobili e arredi dungeon e attrezzi per la pratica del Bdsm. E le sue creazione spopolano anche sul lago di Garda

"I primi oggetti li ho prodotti per me, perchè molti di quelli che sono sul mercato non sono particolarmente curati dal punto di vista estetico - spiega Taixo -. Agli eventi di settore vedevo persone distinte e vestite in maniera elegante fare sesso estremo su attrezzi vecchi e assemblati alla bene e meglio: un orrore. Insomma, anche l'occhio vuole la sua parte. Essendo un artigiano e avendo il materiale, oltre che le capacità necessarie per costruire, ho cominciato a fabbricare i miei primi pezzi e poi a vederli agli amici. Il passaparola e i social network hanno fatto il resto: ora ho un sito Internet dedicato che è un punto di riferimento per il Bdms italiano. Oltre a produrre i principali attrezzi usati per i giochi erotici ne invento e realizzo di nuovi".

Per lui la produzione di arredi dungeon sarebbe ancora un hobby, un modo per arrotondare:  "Sicuramente negli ultimi anni si parla molto di più delle pratiche sadomaso, ma in Italia è ancora poco sviluppato nelle sue forme più 'estreme'. Se manette e fruste non sono più un tabù, non sono in molti ad usare altri strumenti come le panche e le gogne. Io lavoro principalmente con locali specializzati, costruendo intere stanze ad hoc. I clienti privati ci sono, ne ho molti anche nel Bresciano, ma sono ancora troppo pochi rispetto ad altri paesi dell'Europa come la Germania."

Non è un caso se il garage di un rudere del gardesano, trasformato in una prigione erotica dalle sapienti mani di Taixo, appartiene ad una coppia che ha vissuto a lungo nella 'severa' Germania. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Il mio lavoro? Fruste e gogne, creo le stanze del sesso estremo”

BresciaToday è in caricamento