Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca San Polo / Via Sandro Botticelli, 2

Poliziotto bresciano sotto accusa: «Ci ha provato con la mia ragazza»

Una mail inviata da un tale Michele a Questura e stampa locale, in cui accusa gli agenti di pattuglia tra Montichiari e Brescia di aver corteggiato tre ragazze, dopo averle fermate con la volante

Una pesante lettera d’accuse nei confronti di una coppia di poliziotti in azione nella notte tra il 5 e il 6 gennaio, rei di aver concluso un inseguimento chiedendo il numero di cellulare ad una ragazza seduta nell’automobile fermata.

La mail è stata inviata poche ore fa, alla Questura e alla Procura ma pure alla stampa locale. L’autore racconta di quella notte, quando erano da poco passate le 3.30 e quando gli agenti di polizia avrebbero fermato un’automobile, dopo un breve inseguimento.

All’interno dell’auto, sempre secondo il racconto contenuto nella mail, ci sarebbero state tre ragazze, tra cui la stessa fidanzata dell'autore della lettera accusatoria. Dopo aver ‘scherzato’, uno degli agenti avrebbe chiesto e ottenuto il numero di cellulare della giovane, per poi mandargli un sms pochi minuti più tardi.

Dagli uffici della Questura intanto una prima tranche di indagini interne, che sembrano smentire la versione dell'uomo. A detta dei poliziotti, nessuna pattuglia in azione sulla strada ‘incriminata’, la strada che da Brescia porta a Montichiari, e soprattutto nessuna volante in zona nell’ora citata nella lettera. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Poliziotto bresciano sotto accusa: «Ci ha provato con la mia ragazza»

BresciaToday è in caricamento