Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca

Minaccia di fare una strage in tribunale: “Sparerò ai militari”

L'uomo ha chiamato il 112 dicendo di voler sparare ai militari dell'Esercito che presidiano il palazzo di giustizia di Brescia. In casa aveva una pistola e diverse cartucce

Aveva chiamato il numero pubblico d'emergenza minacciando di voler compiere un gesto eclatante: "Mi presenterò in tribunale e sparerò ai militari in servizio", avrebbe detto un 32enne tunisino.

Una telefonata inquietante, che ha fatto immediatamente scattare le indagini condotte dalla Questura di Brescia. L'appartamento dell'uomo, munito di regolare permesso di soggiorno, è stato passato al setaccio. Da quelle stanze sono spuntate una pistola a salve e diverse cartucce.

Se l'uomo si fosse presentato armato davanti al palazzo di giustizia, avrebbe comunque suscitato la reazione degli agenti, visto che la pistola a salve da lui detenuta è del tutto identica a quella in dotazione alle forze dell'ordine.  

Il 32enne è così stato denunciato per procurato allarme. A far scattare l'espulsione le minacce poi rivolte al suo avvocato, al quale avrebbe riferito che presto avrebbe "commesso un cosa ben più grave e tutti si chiederanno il perchè".

Fermato la scorsa notte nella zona della stazione, per il 32enne sono scattate le procedure d'espulsione: in considerazione della gravità delle minacce e dell'incapacità di controllare i propri istinti violenti sarà scortato fino in Tunisia. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia di fare una strage in tribunale: “Sparerò ai militari”

BresciaToday è in caricamento