Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca san polo

Tintoretto: arresto Zambetti, fautore dell'abbattimento. «Gravi dubbi»

Per Marco Fenaroli, candidato sindaco di Brescia ed ex presidente Anpi, l'arresto per mafia getta "gravi dubbi sul contesto dell'intero programma di quartiere"

I motivi dell'arresto dell'assessore regionale Zambetti (rapporti con la 'ndrangheta, ndr), il più strenuo fautore dell'abbattimento della torre Tintoretto, gettano gravi dubbi sul contesto dell'intero programma di quartiere. Lo scrive in una nota il candidato sindaco di Brescia ed ex presidente dell'Anpi bresciana Marco Fenaroli.

L'abbattimento della torre Tintoretto, nel quartiere periferico di San Polo, è infatti parte del Contratto di quartiere cui ha contribuito con circa 14 milioni di euro anche Regione Lombardia per l'acquisto di alloggi a canone moderato dove trasferire le famiglie.


"Per noi - continua la nota di Fenaroli - l'abbattimento è una scelta dannosa a scapito della città, che ora si tratta di revocare, visto che uno dei suoi principali promotori è gravato di tanta accusa".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tintoretto: arresto Zambetti, fautore dell'abbattimento. «Gravi dubbi»

BresciaToday è in caricamento