Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

"Pagate o pubblico le foto intime della vostra figlioletta": l'incubo di mamma e papà

Arrestato un 21enne di origini egiziane. L'estorsione dopo la relazione con una giovane di 14 anni

La Polizia Postale di Brescia ha arrestato un 21enne di origini egiziane, accusato di estorsione nei confronti dei genitori di una ragazza di 14 anni.

L’attività investigativa è scaturita dalla denuncia dei genitori della giovane, costretti a pagare 1.200 euro in contanti per impedire la divulgazione di alcune immagini intime della figlia che il 21enne, nel breve periodo di frequentazione con la ragazza, era riuscito ad ottenere. In cambio della distruzione delle fotografie, il ragazzo aveva inoltre chiesto all’adolescente di compiere atti sessuali.

Dopo aver pagato quanto richiesto, l'estorsione era però proseguita con l’ulteriore richiesta di 5.000 euro. I genitori, esasperati, hanno quindi chiesto aiuto alla Polizia Postale di Brescia, per mettere fine al dramma che stavano vivendo.

Concordate le modalità dell’appuntamento per effettuare il nuovo scambio di denaro, è scattata l’operazione di polizia: l'attività di osservazione e pedinamento ha consentito di individuare l'estorsore, arrestato in flagranza di reato mentre riceveva il denaro. Nel corso della perquisizione gli è stato sequestrato lo smartphone, nel quale sono state trovate diverse immagini di natura pedopornografica. Il 21enne è stato infine portato dietro le sbarre di Canton Mombello, mentre proseguono le indagini per accertare l'eventuale coinvolgimento di altre persone.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Pagate o pubblico le foto intime della vostra figlioletta": l'incubo di mamma e papà

BresciaToday è in caricamento