Cronaca

Esercitazione antisisma nelle province di Brescia e Bergamo

L'iniziativa presentata dall'assessore lombardo alla Sicurezza, Simona Bordonali. A Brescia all'opera 400 volontari

Quasi mille volontari della Protezione civile saranno impiegati in Lombardia per una esercitazione sul rischio sismico, nei giorni 18, 19 e 20 ottobre.

Tre le province coinvolte nella prova organizzata dall'assessorato regionale alla Sicurezza e Protezione Civile: Bergamo, con 260 volontari, dove si simulerà anche l'esondazione di un corso d'acqua e il danneggiamento di un ponte; la provincia di Brescia, con 400 volontari, dove saranno evacuate sei scuole venerdì e altre otto sabato, per un totale di 2.100 studenti; infine Cremona, 300 volontari, dove saranno testati i piani di fuga in caso di terremoto e la popolazione sarà avvisata con un sms.

"La Lombardia, come il resto del Paese, è considerata una zona a rischio sismico; per questo è fondamentale prepararsi, in tempo di pace, a un'emergenza che si spera non si verifichi mai, ma che non si può escludere a priori".


Lo ha spiegato Simona Bordonali, assessore lombardo alla Sicurezza, alla presentazione dell'esercitazione, per la quale c'è stata anche la collaborazione con l'assessore regionale alle Culture Cristina Cappellini, ''per un intervento del gruppo specializzato nel recupero di beni artistici e culturali''.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Esercitazione antisisma nelle province di Brescia e Bergamo

BresciaToday è in caricamento