Cinema Ideal: dai film porno di Moana al centro islamico

L'ex cinema hard Ideal di Brescia ancora senza un padrone: dopo le ipotesi del supermercato o dei nuovi appartamenti spunta l'idea del centro islamico, da parte della comunità dei bengalesi

Moana Pozzi

Il travagliato destino dell’ex cinema porno. L’Ideal di Brescia, all’angolo tra Via Savoldo e Via Cremona, è infatti ancora senza padrone: ha chiuso tre anni fa, sembrava fatta per diventare un supermercato, ora potrebbe riconvertirsi a moschea, per la comunità bengalese. Le ultime indiscrezioni sono state raccolte e raccontate dal BresciaOggi.

Cronistoria: cinema porno arcinoto in città, di proprietà di Nicolino Matera ed eredi, storico produttore e impresario della pornografia italica, tra le sue starlette anche Moana Pozzi. E proprio all’interno dell’altrettanto storico cinema erano state ritrovate oltre 1500 pellicole, ‘pizze’ da cinema ma pure videocassette.

Per tutto il palazzo servono tre milioni e mezzo, ma ci si può venire incontro. Tanto che dopo le voci del supermercato, dei russi e dei cinesi e poi del palazzinaro la nuova ‘pista’ porterebbe verso la moschea. Non proprio un luogo di culto, quanto un centro culturale di stampo islamico.

Sono già stati fatti i primi sopralluoghi, il problema rimane l’offerta: poco più di mezzo milione. Troppo poco per cambiare idea, troppo poco per cancellare l’Ideal, e quello che ancora racconta. Fantasma di Moana compreso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

  • Si compra la cocaina con i soldi delle multe: sospeso agente della Locale

Torna su
BresciaToday è in caricamento