Batterio killer in sala operatoria: allerta al Civile e negli ospedali bresciani

Nessuna emergenza e nessun caso accertato, ma nei macchinari delle sale operatore del Civile (di Chirurgia) è stata rilevata la presenza del batterio Chimera

Nessuna emergenza e nessun caso accertato, ma il dato di fatto è questo: in due macchinari presenti nelle sale operatorie del reparto di Chirurgia del Civile di Brescia è stata isolata la presenza di Mycobacterium Chimaera, un batterio la cui casistica è rara, rarissima (meno di 100 episodi in tutto il mondo) ma che in Italia nell'ultimo periodo ho già provocato quattro morti, due in Veneto e due (più recenti) in Emilia-Romagna. Lo scrive il Giornale di Brescia.

Il batterio Chimera è stato isolato durante una serie di controlli di routine dei macchinari. A seguito dello spiacevole ritrovamento, che come detto però non ha portato ad alcun contagio, l'Ats e l'ufficio Welfare di Regione Lombardia hanno avviato i controlli anche nelle altre strutture ospedaliere attrezzate con sale operatorie di cardiochirurgia, e quindi la Poliambulanza (sempre a Brescia) e la clinica San Rocco di Ome. E non sarebbe stata riscontrata alcuna positività.

Il rischio di un'infezione da Chimera è basso, ma è anche infido: il periodo di gestazione può prolungarsi fino ai tre anni, con una mediana di 17 mesi, e i sintomi non sono così evidenti, si parla di perdita di peso e di appetito, febbre e malessere, stanchezza diffusa.

Il caso bresciano

Il caso bresciano per il momento è concentrato al Civile, senza nessuna infezione umana. Il batterio è stato isolato all'interno di macchinari utilizzati per il raffreddamento e il riscaldamento del sangue in circolazione extra-corporea, dinamica che coinvolge esclusivamente i pazienti che vengono operati a cuore aperto. Nessun caso tra i pazienti operati di recente, ma comunque entrambi i macchinari “infetti” sono stati sostituiti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • All'ospedale Civile una paziente col Coronavirus, controlli su 5 bresciani

  • Emergenza Coronavirus: 4 casi positivi al Civile, c'è il primo bresciano

  • "Non so come l'ho preso": parla la ginecologa positiva al coronavirus

  • Secondo caso bresciano di Coronavirus: è una ginecologa di 36 anni

  • Emergenza coronavirus: scuole chiuse in tutta la Lombardia

  • Coronavirus, Lombardia 'blindata": scuole chiuse, bar e locali off limits dalle 18

Torna su
BresciaToday è in caricamento