Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

Picchia la fidanzata e la suocera, poi si scaglia sui Carabinieri

Ennesimo episodio di violenza sulle donne in Provincia. Un uomo sulla quarantina è stato fermato a Breno mentre stava aggredendo la fidanzata e sua madre

Botte e violenza in quel di Esine. Dove un uomo sulla quarantina ha prima minacciato e poi picchiato la fidanzata e sua madre. Non si è fermato nemmeno davanti ai Carabinieri, li ha aggrediti, li ha colpiti. E al lungo elenco dei suoi capi d'accusa si aggiunge anche la resistenza a pubblico ufficiale.

Non è stata la prima volta, anzi. Un passato burrascoso alle spalle, una storia recente a suon di bevute e molestie, sempre nei confronti della stessa donna. La donna che è stata aggredita forse per l'ultima volta, sabato sera.

Non è stata lei a chiamare il 112, ne tantomeno la madre. Troppo spaventate, costrette ad un silenzio forzato per le botte che puntualmente arrivavano, ad ogni minima obiezione. Ad avvisare i Carabinieri ci hanno pensato i vicini, allarmati dal continuo gridare.

Non è stato facile ammanettarlo. La sua indole aggressiva, e magari qualche bicchiere di troppo, non hanno fatto altro che complicare le cose. Lunedì sarà processato per Direttissima: il giudice potrebbe disporre il divieto di avvicinarsi alla casa della fidanzata, che - assieme alla madre - ha deciso di non sporgere denuncia, forse per paura di future ritorsioni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Picchia la fidanzata e la suocera, poi si scaglia sui Carabinieri

BresciaToday è in caricamento