Cronaca

Pavarini, il Leo Messi della morra vince anche nel 2013

Bernardino Pavarini, di Montirone, ha vinto il campionato italiano per l'undicesimo anno consecutivo

Cambia il compagno di gara, ma alla fine vince sempre lui. Per l'undicesima volta consecutiva il titolo di campione d'Italia del gioco della morra è andato a Bernardino Pavarini, padre del portiere del Parma Nicola, di Montirone di Brescia.

Ieri a Gramignazzo di Sissa (Parma) è stato ancora lui, in coppia con Francesco Dalmi di Costa Volpino (Bergamo), a sbaragliare gli avversari nel tradizionale appuntamento parmense giunto alla 34/a edizione. Alle spalle della coppia Pavarini-Dalmi si sono piazzati Pier Angelo Arrigoni ed Alessandro Silini di Piancamuno di Bergamo, mentre la terza piazza se la sono conquistata Loris Lazzini di Sarzana (La Spezia) e Paolo Barbasini di Aulla (Massa-Carrara).


Il titolo femminile è stato invece conquistato da Silvia Caccia, studentessa di 24 anni di Gazzaniga (Bergamo). Anche quest'anno la rassegna, organizzata da patron Ezio Bosi, è stato un successo con oltre 50 partecipanti giunti soprattutto dalle province di Brescia e Bergamo, tradizionale culla del gioco della morra, ma anche da Milano, Mantova, Piacenza, Parma, La Spezia e Massa Carrara.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pavarini, il Leo Messi della morra vince anche nel 2013

BresciaToday è in caricamento