Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca

Il viaggio della disperazione: aggrappati a un camion per raggiungere l'Italia

Il camionista li ha individuati solo all'arrivo: l'intervento dei carabinieri

Sono individuati solo al termine di un viaggio di oltre 1.100 chilometri, in cui si erano nascosti tra gli scatoloni del container di un camion partito dalla Serbia. L'autista, di nazionalità bulgara, si sarebbe accorto di loro – 4 giovani afgani, di cui 3 minorenni – solo al momento dell'arrivo in azienda, a Bassano Bresciano.

Sono subito stati allertati i carabinieri: i militari della stazione di Pontevico, al termine dell'ispezione, non hanno potuto fare altro che identificare e segnalare agli uffici preposti i quattro clandestini. Come detto, sembra fossero saliti a bordo in Serbia, dopo aver percorso altri migliaia di chilometri dall'Afghanistan ai Balcani.

Tre di loro sono minorenni, hanno tra i 14 e i 15 anni: resteranno per qualche tempo in una comunità e poi si deciderà il da farsi. Per l'unico maggiorenne, invece, sono già state avviate le procedure per l'espulsione e il rimpatrio.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il viaggio della disperazione: aggrappati a un camion per raggiungere l'Italia

BresciaToday è in caricamento