Cronaca Desenzano del Garda

Morto l'avvocato Villini: i ricordi nel processo per l'omicidio della piccola Marzia

Si è spento in ospedale a 67 anni l'avvocato Angelo Villini, ancora nel cuore dei bresciani per la triste vicenda della piccola Marzia Savio

L'avvocato Angelo Villini è rimasto nel cuore dei bresciani per una vicenda giudiziaria in particolare: quando negli anni '80 accettò l'incarico dei familiari di Marzia Savio, la ragazzina di appena 11 anni di Rivoltella che era stata rapita e uccisa dal salumiere Alfio Torazzina. Una vicenda che ha sconvolto per sempre la comunità rivoltellese, e non solo, e di cui appunto in sede giudiziaria, come parte civile nel processo, si era occupato Villini.

E' morto a soli 67 anni, ucciso da un male incurabile che se l'è portato via in poche settimane: si è spento martedì all'ospedale di Parma, dove era ricoverato da qualche giorno. Aveva il suo studio a Castiglione delle Stiviere, a due passi dal Garda, ma abitava a Volta Mantovana: è qui che probabilmente venerdì verranno celebrati i funerali. Lo piangono le figlie Ottavia e Francesca.

Villini aveva cominciato a praticare la professione alla fine degli anni '70: è nel 1980, invece, che si iscriverà ufficialmente nell'albo degli avvocati, dell'Ordine di Mantova. Diventerà anche cassazionista, negli anni '90. Nel mezzo era stato anche vice-pretore a Montichiari. Con la sua professionalità ha lasciato un segno indelebile, nel cuore di tanti: ha continuato a lavorare fino all'ultimo, finché la malattia gliel'ha concesso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto l'avvocato Villini: i ricordi nel processo per l'omicidio della piccola Marzia

BresciaToday è in caricamento