Cronaca Bedizzole

Denunciato da una donna, poi altre molestie: ombre terribili sul passato di Pavarini

Sarebbero almeno tre gli episodi (ma una sola la denuncia) di cui in paese ogni tanto si parlava: altre ombre sul passato di Andrea Pavarini

Francesca Fantoni e Andrea Pavarini

Non solo quella volta in cui si sarebbe abbassato i pantaloni in pubblico, sotto gli occhi di una donna a cui avrebbe chiesto di avere un rapporto: dal passato di Andrea Pavarini emergono altri inquietanti episodi. Il giovane classe 1988, 32 anni ancora da compiere, è l'unico accusato dell'omicidio di Francesca Fantoni, la ragazza classe 1981 prima violentata, poi picchiata e infine strangolata a morte la sera del 25 gennaio scorso. Il corpo senza vita venne ritrovato la mattina successiva, al parchetto dei bersaglieri non lontano dalla piazza.

Come riferisce il Giornale di Brescia, sarebbero tante le ombre che emergono dal passato di Pavarini, tra l'altro sposato e padre di un bambino di appena tre mesi. Ci sarebbe però una sola segnalazione alle forze dell'ordine: la denuncia ricevuta da una donna, quando lui era ancora minorenne, che l'avrebbe beccato sul balcone di casa mentre la spiava in camera.

Gli altri episodi di cui in paese si sapeva

Ma sono almeno altri due gli episodi di cui in paese si sapeva. Per due volte, Pavarini si sarebbe abbassato i pantaloni in pubblico, davanti a donne o ragazze. Nella prima occasione vicino al distributore di sigarette vicino al ponte: a fronte delle avances, la ragazza se la sarebbe data a gambe.

Altro episodio, ancora in paese, quando una donna avrebbe cominciato a gridare, minacciando di chiamare il marito e costringendo così Pavarini ad una fuga repentina. Tra voci ed episodi certi, un passato complicato da sondare e una violenza ferina sulla povera Francesca, sono attesi ulteriori accertamenti – come richiesto dalla difesa – sul quadro psichico del ragazzo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Denunciato da una donna, poi altre molestie: ombre terribili sul passato di Pavarini

BresciaToday è in caricamento