menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Rissa migrante-controllore: un frame del video © Bresciatoday.it

Rissa migrante-controllore: un frame del video © Bresciatoday.it

Rissa migrante-capotreno: “Ho buttato la tua carta di credito perché sei un negro di m... ”

Spunta una nuova versione di quanto accaduto sabato sul treno Brescia-Cremona. Il racconto di una testimone oculare: "Non c'è stato nessun pestaggio. Anzi, il capotreno ha pure morso il migrante al braccio". Ecco il video completo

Non ci sarebbe stato alcun pestaggio. Anzi, sarebbe stato lo stesso capotreno prima ad insultare, poi ad aggredire il ragazzo senegalese che viaggiava senza biglietto, mordendolo al braccio. La diversa versione (supportata da un video) di quanto accaduto sul convoglio Trenord diretto da Brescia a Cremona, ci è stata fornita da una testimone oculare della vicenda, la stessa autrice del filmato divenuto virale sul web, che — tagliato in modo arbitrario — ha però fornito una versione parziale e fuorviante della vicenda.

Rissa col capotreno, guarda il video
completo: “Negro di merda”

Indignata per quanto raccontato da tutti i media sui fatti di sabato pomeriggio, J.S. (queste le iniziali della giovane testimone) ci ha raccontato la sua verità. Una versione dei fatti di cui sarebbero a conoscenza anche i Carabinieri di Bagnolo Mella, ma che non coincide pienamente con quanto reso noto dai militari, per i quali è stato solo il senegalese ad aver aggredito e poi rapinato il capotreno. 

Questo è quanto si legge nella nota stampa diffusa dalla Compagnia di Verolanuova: "L’uomo a bordo del treno regionale 5353 proveniente da Brescia e diretto a Cremona, successivamente, a richiesta del titolo di viaggio da parte del capotreno, si alzava dal proprio posto dando inizio ad acceso diverbio con il medesimo. Il senegalese spintonava a terra il capotreno cercando di guadagnare l’uscita. Constatato il blocco delle porte, tornava indietro e si accaniva nei confronti del capotreno strappandogli il palmare e l’apparecchio POS in uso e di proprietà di Trenord, per poi guadagnare l’uscita non appena si avvedeva dell’apertura della porta del vagone successivo al proprio".

Testimone e video: la versione è un'altra

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Coronavirus: il Comune bresciano che ha contagi da zona rossa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento