Cronaca

Tutto il paese piange il suo "profe": la morte avvolta nel mistero

Le cause della morte di Angelo Piceni saranno svelate dall'autopsia: il corpo senza vita è stato ritrovato nei boschi di Vallio Terme

Le ricerche hanno impegnato uomini e mezzi del Soccorso Alpino

Lo chiamavano "il profe", per via della sua grande passione: era un esperto di micologia, la scienza che studia i funghi. La sua morte è ancora avvolta nel mistero: è stato ritrovato senza vita nei boschi di Vallio Terme, nella zona del Colle Sant'Eusebio. La sua automobile era stata abbandonata sulla Provinciale 237, con il motore ancora acceso: all'interno il cellulare e il portafoglio.

A questo punto solo l'autopsia potrà far luce sul decesso. Al momento non si esclude nessuna ipotesi, tantomeno quella del gesto estremo. Ma potrebbe essersi trattato di un incidente. Angelo Picena aveva 77 anni, abitava a Bovezzo in Via IV Novembre. Era titolare di una pelletteria, in Corso Sant'Agata.

Il suo corpo è stato ritrovato nei pressi di un canale, a poco più di 100 metri dal ciglio della strada. Le ricerche hanno impegnato uomini e mezzi del Soccorso Alpino e dei Carabinieri.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tutto il paese piange il suo "profe": la morte avvolta nel mistero

BresciaToday è in caricamento