menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Mamma morta al Civile: a processo i medici accusati di omicidio colposo

Il processo riprenderà a giugno: i medici Emilia Boccheri e Federico Profumo, ginecologi in servizio la notte della morte di Giovanna Lazzari, sono accusati anche di omicidio colposo

I medici si difendono: la ragazza non avrebbe presentato sintomi specifici, e tutta la sua famiglia proprio in quei giorni era stata colpita da una gastroenterite. Ma per la Procura si sarebbe comunque trattato di una “grave negligenza”: i due ginecologi sono accusati di omicidio colposo e procurato aborto.

A pochi giorni dall'ultima udienza il processo è stato riaggiornato: riprenderà a giugno. La vicenda è tristemente nota: la morte della 29enne Giovanna Lazzari, e della bimba che portava in grembo, nella notte tra il 30 e il 31 dicembre 2015. La piccola si sarebbe dovuta chiamare Camilla.

Era all'ottavo mese di gravidanza, venne uccisa da un'infezione di streptococco. La giovane mamma viveva a Rezzato con il compagno Roberto Coppini, i due stavano già crescendo insieme i figli Mariasol e Alessandro. Si sarebbero dovuti sposare pochi mesi più tardi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Lombardia, vaccino anti Covid 50-59 anni: quando e come prenotare

  • Cronaca

    Lumezzane: ritrovato sano e salvo il 20enne Mubarik Khizar

  • Cronaca

    Ha solo 20 anni, ma è già una narcotrafficante: presa con 100 grammi di cocaina

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento