Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Iseo

Miss Padania verso l'ospedale psichiatrico: "Vi prego non rinchiudetemi"

Il triste destino di Alice Grassi, nel 2003 reginetta di bellezza della Lega Nord

Dalla notorietà all'oblio, dalla fascia di Miss Padania (che indossava nel 2003) al ricovero coatto in una Rems, Residenza per l'Esecuzione delle Misure di Sicurezza, le strutture che da qualche anno sono andate a sostituire gli ormai ex Opg, gli ospedali psichiatrico-giudiziari. Sarebbe questo il triste destino di Alice Grassi: lo scrive il Giornale di Brescia.

Miss Padania nel 2003, appunto, poi qualche problema di troppo con la giustizia: è stata arrestata sul finire di marzo (ha passato quattro mesi in carcere a Verziano) perché accusata di aver aggredito il suo ex fidanzato brandendo un cavatappi. Pare fosse sotto effetto di alcol e cocaina: quella sera avrebbe pure preso a pugni l'auto del suo ex, e poi anche aggredito i carabinieri. Era stata arrestata anche l'anno precedente, per un'altra aggressione.

Oggi ha 32 anni, madre di una bimba (che sta coi nonni) e un destino a quanto pare segnato: la disposizione di ricovero in Rems sarebbe già stata ordinata dal giudice Paolo Mainardi. Attualmente Alice Grassi è fuori dal carcere, si trova in una struttura di Iseo. Ma è una sistemazione temporanea: dovrà essere trasferita a Castiglione, appunto all'ex Opg.

I suoi legali chiederanno la revoca del provvedimento, e che la giovane Grassi venga trasferita in un'altra struttura. Starebbe già affrontando un periodo di disintossicazione da alcol e droga, e con buoni risultati. “Fatemi anche un prelievo al giorno, smetto con tutto – ha detto Alice ancora al Gdb – ma per favore non rinchiudetemi”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Miss Padania verso l'ospedale psichiatrico: "Vi prego non rinchiudetemi"

BresciaToday è in caricamento