rotate-mobile
Mercoledì, 6 Luglio 2022
social

Idee per un romantico weekend: cosa fare a Brescia in soli due giorni

La proposta (romantica) per riscoprire la città

Prendiamo in prestito, e li ringraziamo anticipatamente, la proposta di Visit Brescia – il portale (da non perdere) di Bresciatourism dedicato alle proposte turistiche, culturali e gastronomiche del nostro territorio – per un romantico weekend in giro della città. Ovvero: cosa fare a Brescia in soli due giorni, percorrendo un itinerario per scoprirne i luoghi più suggestivi e caratteristici. La proposta è valida sia per i turisti alla prima scoperta, sia per gli autoctoni che hanno voglia di ritrovare alcune delle più belle location della Leonessa. Mettetevi comodi, si comincia.

Primo giorno

Tour delle piazze

Per inaugurare la vostra fuga di fine settimana vi consigliamo una passeggiata nel centro storico con la visita delle principali piazze e dei monumenti più significativi. Il luogo ideale per iniziare il vostro itinerario, qualsiasi sia il vostro mezzo di trasporto, è Piazza Vittoria: situata al centro della città, è dotata di parcheggio sotterraneo e di fermata della metro cittadina. Poco lontano c'è Piazza Loggia e il suo omonimo palazzo: sul lato opposto la Torre dell'orologio. Dopo aver ammirato il monumento alla Bella Italia, proseguite verso Piazza Paolo VI passando per l’adiacente Vicolo Beccaria, la più romantica delle stradine del centro città. Brescia, per la cronaca, è la sola città italiana che ospita due Cattedrali nella medesima piazza.

Mercati e negozi

Il sabato a Brescia è giorno di mercato e il centro si anima di bancarelle che vendono prodotti tipici e artigianali. Se avete voglia di fare shopping a Brescia, il centro vi riserva tante sorprese tra botteghe antiquarie, boutique d’alta moda e librerie.

Pranzo gourmet

Per il pranzo scegliete uno dei caratteristici ristoranti del centro storico: Brescia vanta il riconoscimento di Regione Europea della Gastronomia per la qualità della sua ricchissima offerta enogastronomica. Non perdetevi i piatti tipici della tradizione bresciana.

Visita al sito Unesco

Il complesso di Santa Giulia merita una visita: è il Museo della Città riconosciuto nel 2011 dall'Unesco come una delle più importanti testimonianze monumentali longobarde esistenti sul territorio italiano. Numerosi secoli attraversano le sale del museo, dalle Domus dell’Ortaglia alla Basilica di San Salvatore. Affreschi, armature, gioielli e la famosa Croce del Re Longobardo Desiderio arricchiscono questo antico patrimonio storico che ospita anche mostre temporanee di artisti internazionali. Il sito Unesco comprende anche il Parco archeologico di Brixia Romana, con la splendida Vittoria Alata, appena restaurata.

Aperitivo bresciano

Al termine della visita, concedetevi una pausa con il pirlo, rigorosamente al Campari, l'aperitivo bresciano per eccellenza premiato anche dal New York Times come l'aperitivo più “cool” che ci sia. Per la cena e il dopocena sono infine numerosi i luoghi della città dedicati alla movida (anche) notturna. Da non perdere anche il cartellone degli eventi estivi.

Secondo giorno

Castello e vista panoramica

In mattinata salite a piedi fino al Castello di Brescia, che dal colle Cidneo domina tutta la città. Si tratta di un’antica fortezza medievale sede di numerosi luoghi culturali che completano il percorso di Brescia città d’arte. Il castello è sede di un osservatorio astronomico e del Museo delle Armi “Luigi Marzoli”, una delle più ricche collezioni europee di armi antiche e armature. Alle pendici del castello si trova il Vigneto Pusterla, il vigneto urbano più antico ed esteso d’Europa.

Alla scoperta delle chiese

Dedicate il pomeriggio alla visita di alcune chiese di Brescia, come San Giovanni Evangelista, San Francesco e San Nazaro e Celso, autentici tesori da scoprire. Abbinate al tour delle chiese una visita al Museo Diocesano, situato nel chiostro del Monastero di San Giuseppe, a pochi passi da Piazza Loggia.

Esperienze da non perdere

Per concludere, alcune esperienze (extra) da non perdere. Per gli appassionati di fotografia le tappe imperdibili sono il Museo Nazionale della Fotografia e il Macof Centro Italiano della Fotografia. Per gli avventurosi, un’esperienza obbligata è quella che vi porterà alla scoperta di Brescia sotterranea con Brescia Underground: visite guidate nel ventre profondo della città, alla riscoperta di antichi fiumi, canali sotterranei e rogge sommerse sotto i nostri piedi. Nei dintorni anche il Museo Mille Miglia di Sant'Eufemia, dedicato alla “corsa più bella del mondo”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Idee per un romantico weekend: cosa fare a Brescia in soli due giorni

BresciaToday è in caricamento