Giovedì, 28 Ottobre 2021
Eventi

"Una cartolina di pensieri liberi": boom di visualizzazioni per "Watching the others"

E' online su Youtube (e negli store digitali) il nuovo singolo di Jury, al secolo Jury Magliolo

In poche settimane “Watching the others” ha già sfiorato le 30mila visualizzazioni su Youtube: è il nuovo video di Jury, cantautore bresciano al secolo Jury Magliolo, classe 1986 e già terzo classificato alla seconda edizione di X-Factor, attivo con svariati gruppi e progetti collaterali. A quattro anni di distanza da “Emerald Lullabies”, concept album dalle tinte acustiche e soffuse, tra folk e baroque pop, Jury torna con un progetto estemporaneo che rappresenta la sintesi del caleidoscopico viaggio compiuto finora, e al tempo stesso apre la strada a un nuovo inizio che ha il senso dell'urgenza e la forza dell'inatteso.

"Watching the others"

Cantato in inglese, magnetico e fluente, “Watching the others” vira verso atmosfere in equilibrio tra analogico e digitale: passato, presente e futuro si fondono nell'idea di una musica pop intensa e mutante, che attinge dal soul, dal rock, dal funk e dal cantautorato più obliquo e sperimentale, anche oltreconfine, da Frank Ocean a James Blake, scivolando in un crepuscolo di sintetizzatori, elettronica languida, beat da sogno e a una linea vocale cui aggrapparsi per non perdersi nelle bizzarre geometrie della mente.

“La summertime sadness è qualcosa di agrodolce, avvolgente, lenitivo e confortante – spiega Juri – di lenitivo e confortante, un misto di nostalgia e malinconia che si traduce in uno stato onirico e contemplativo: è una festa che sta per finire, è la felicità di essere tristi”. 

"Una cartolina di pensieri liberi"

Registrato, prodotto e mixato in collaborazione  con Kevin Magliolo, masterizzato al Woodpecker Studio di Daniele Salodini, “Watching the others” non è solo su Youtube ma anche su tutti i digital store, amplificato da un videoclip che è parte integrante del ritorno solista di Jury. Girato in piano sequenza e diretto da Andrea Cominoli di Febofilms, il video è ambientato in un party a bordo piscina, direttamente sott'acqua, la fotografia cristallina di un “qui e ora” che parla di ieri e si proietta nel domani.

Anche in senso creativo e discografico: “Non ho fatto calcoli, non ho voluto limitarmi in niente – dice ancora Jury – Ho pensato solo alla musica e il resto è venuto da sé. Amo profondamente questo brano, per come è nato e ha preso forma, amo il feeling e i ricordi, le sensazioni personali e universali che evoca. Come una cartolina di pensieri liberi, un brivido in una notte di fine agosto: dopo il buio dei mesi scorsi, è un momento di vibrazioni positive e grande ispirazione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Una cartolina di pensieri liberi": boom di visualizzazioni per "Watching the others"

BresciaToday è in caricamento