Un mese di festa a Chiari: e il paese diventa un gigantesco luna park

Dal 13 febbraio e fino a fine mese l'intero centro storico di Chiari si trasformerà in un gigantesco luna park, per celebrare i patroni del paese e il Carnevale. Giostre, autoscontri, bancarelle e pure una ruota panoramica da 10 metri

Divertimento assicurato a Chiari, e per un mese intero. Dal 13 febbraio infatti, per celebrare i santi patroni del paese ma pure il vicinissimo Carnevale, tutto il centro storico sarà chiuso alle auto, e trasformato in un gigantesco luna park. Autoscontri e trenini, il castello di Dracula e la casa degli specchi, le giostre e perfino una ruota panoramica alta più di 10 metri.

Un menù ricchissimo di ingredienti, per grandi e piccini. A cui si aggiungeranno gli spettacoli itineranti dei giocolieri e dei clown, le bancarelle dei dolciumi e dei giochi a premi, nel rispetto della più antica tradizione dei giostrai non solo nostrani.

La ruota panoramica sarà fissata nel cuore di Piazza Rocca, il centro nevralgico del mese a tutto divertimento del Comune di Chiari. Il 17 febbraio sarà poi la giornata degli studenti delle scuole del paese, che riceveranno in omaggio centinaia di buoni per poter salire gratuitamente sulle giostre e sulle attrazioni.

La festa continua, fino a fine mese. Da non perdere anche la giornata del 15 febbraio, giorno delle celebrazioni di San Faustino e Giovita ma pure della grande sfilata di Carnevale, gruppi in maschera e carri allegorici in giro per la città.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

Torna su
BresciaToday è in caricamento