Orrore in cortile: cani addestrati entrano e sbranano una capretta

E' successo a Vobarno: una capretta ormai “domestica” è stata aggredita e sbranata viva da un branco di cani addestrati

Foto d'archivio

Una piccola capretta considerata ormai “domestica” è stata aggredita e sbranata da un branco di cani addestrati: i segugi hanno scavalcato un recinto e attaccato le capre che stavano all'interno, finché non hanno puntato Martina, la capretta che poi verrà uccisa, circondandola e aggredendola tutti insieme. Lo scrive Bresciaoggi: è stata la proprietaria del piccolo allevamento a denunciare l'accaduto.

E' successo a Vobarno: la vittima dell'inaspettata aggressione è la capretta Martina, che la famiglia aveva adottato come fosse un animale d'affezione. I cani hanno scavalcato la recinzione e poi inseguito anche le altre capre: a quanto pare si tratterebbe di quattro cani addestrati per la caccia al cinghiale.

“Hanno rincorso le nostre capre fino a individuare la preda, costringerla in un angolo e poi massacrarla senza pietà – spiega Anna, la proprietaria – Non è la prima volta che succede in questi anni: sempre per lo stesso motivo ne abbiamo perse altre o sono rimaste menomate”. Nemmeno quest'anno sarebbe il primo blitz dei cani da caccia.

“Due settimane fa un'altra delle nostre capre ha subito lo stesso attacco – continua Anna – Fortunatamente in quel caso la presenza di mio marito ha evitato che facesse la stessa fine”. Ma la preoccupazione non finisce qui: “E se al posto di una capretta ci fosse stato un bambino?”, si chiede ancora la proprietaria.

Ma la caccia al cinghiale nel Bresciano non è ancora ufficialmente aperta. L'apertura della caccia al cinghiale nell'Atc Unico (Ambito territoriale di caccia), prevista per il 6 ottobre, è stata rimandata a data da destinarsi. Lo fa sapere Federcaccia in una nota.

Potrebbe interessarti

  • Le 5 migliori piante antizanzare

  • Biscotto di anguilla, baguette di lumache: i migliori ristoranti bresciani per il Gambero Rosso

  • La dieta detox per tornare in forma e depurare l’organismo

  • La ciclabile dei sogni batte ogni record: in un anno visitata da 325.000 persone

I più letti della settimana

  • Scomparso nel lago da tre giorni, ritrovato sano e salvo

  • Frontale in galleria: morta la moglie di un noto industriale

  • Sfonda il parabrezza, sbalzato sull'asfalto per diversi metri: muore a soli 26 anni

  • Fa il bagno nel lago e non torna più a riva: ricerche in corso

  • Stroncato dalla malattia, papà di due bambine muore a soli 34 anni

  • Terribile incidente: schiacciato da 15 tonnellate di acciaio, muore padre di famiglia

Torna su
BresciaToday è in caricamento