Portato in caserma per un controllo, dà di matto e devasta la sala d'aspetto

È successo nel weekend alla caserma dei carabinieri di Verolanuova: l'uomo ha dato di matto distruggendo vetrate e soprammobili

Foto d'archivio

È incappato in un controllo dei carabinieri di Verolanuova mentre girava per le vie del paese: con sè non aveva documenti, così, come prevede la prassi, è stato portato in caserma per le procedure d'identificazione.

Mentre attendeva il suo turno ha perso la testa e, in un raptus di violenza, se l'è presa con qualunque cosa gli capitasse a tiro, distruggendo vetrate e soprammobili presenti nella sala d'aspetto.

Per lui non è finita bene: smaltita la rabbia, sono scattate le manette per danneggiamento aggravato di materiale della pubblica amministrazione. Trattenuto nella camera di sicurezza del Comando di Verolanuova, è poi comparso di fronte al gip che ha convalidato l'arresto. Non solo: l'uomo, di origine moldava, sarà espulso dal territorio nazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Baci alla ragazza, finisce a processo: "Non sapevo avesse appena 12 anni"

  • Nipote 43enne muore dieci giorni dopo la zia: lavoravano nello stesso negozio

  • Malore al bar: si accascia a terra e muore sotto gli occhi di barista e clienti

  • Le lacrime per mamma Laura, stroncata da un tumore a soli 38 anni

  • Stroncata dalla malattia in poco tempo, mamma Michela muore a 43 anni

  • Ragazza trovata morta al parco: s'indaga per omicidio

Torna su
BresciaToday è in caricamento