Portato in caserma per un controllo, dà di matto e devasta la sala d'aspetto

È successo nel weekend alla caserma dei carabinieri di Verolanuova: l'uomo ha dato di matto distruggendo vetrate e soprammobili

Foto d'archivio

È incappato in un controllo dei carabinieri di Verolanuova mentre girava per le vie del paese: con sè non aveva documenti, così, come prevede la prassi, è stato portato in caserma per le procedure d'identificazione.

Mentre attendeva il suo turno ha perso la testa e, in un raptus di violenza, se l'è presa con qualunque cosa gli capitasse a tiro, distruggendo vetrate e soprammobili presenti nella sala d'aspetto.

Per lui non è finita bene: smaltita la rabbia, sono scattate le manette per danneggiamento aggravato di materiale della pubblica amministrazione. Trattenuto nella camera di sicurezza del Comando di Verolanuova, è poi comparso di fronte al gip che ha convalidato l'arresto. Non solo: l'uomo, di origine moldava, sarà espulso dal territorio nazionale.

Potrebbe interessarti

  • Sudorazione eccessiva? Ecco cos'è l'iperidrosi

  • Cosa possono bere (e cosa no) i bambini nell’età della crescita

  • Caffè, brioche e dolci sorprese: i bar di Brescia dove la colazione è un'arte

  • Lo spioncino digitale per la porta di casa

I più letti della settimana

  • Nadia è morta per un cancro al cervello: la spiegazione degli oncologi italiani

  • "Era drammatico: Nadia sapeva che sarebbe morta, ma non perdeva il sorriso"

  • Nadia Toffa, al funerale c'era l'ex fidanzato: quando parlò di figli e matrimonio

  • Offlaga: parte un colpo di fucile, morto il 19enne Riccardo Moretti

  • Nadia Toffa, è il giorno dell'addio: attese centinaia di persone da tutta Italia

  • Da un piccolo allevamento a un impero da 50 milioni: morta Elvira Crescenti

Torna su
BresciaToday è in caricamento