rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

I soldi bresciani per finanziare i terroristi dell’Isis: 14 arresti

Oltre 2 milioni di euro inviati in Siria per l'acquisto di armi pick up e altro materiale da usare per compiere attentati. Il network criminale è emerso grazie alle indagini condotte dalla Guardia di Finanza di Brescia

Sin da subito, l’attività investigativa ha consentito di delineare un’incessante attività di raccolta e di trasferimento di denaro. I soldi provenivano in gran parte dalle attività illecite finalizzate all'immigrazione clandestina.  In sintesi, era stata creata una consolidata rete di money transfer illegali, attraverso i quali era garantito un canale sicuro per il riciclaggio del denaro, derivante da diverse attività illecite, in diversi Paesi dell’Unione Europea ed extraeuropei, nonché per raccogliere fondi destinati ad alimentare organizzazioni terroristiche operanti in Medio Oriente.

Personaggio di spicco dell’organizzazione è risultato Daadoue Anwar, di casa in Svezia nella città di Norrköping, il quale gestiva l’attività di trasferimento - al di fuori del sistema bancario - d’ingenti somme di denaro contante. L'uomo era aiutato in questa attività da Chdid Subhi,  domiciliato in Turchia - unitamente al fratello Hamoud e ad Abou Daher Abdulrahman. 

In tale contesto investigativo è stata inoltre avviata un’operazione speciale “sotto copertura”, che ha permesso di avvicinare un importante membro dell’organizzazione criminale, Chaddad Ayoub, consentendo agli investigatori di impossessarsi di importanti notizie relative al suo ruolo di deputato, per conto dell’organizzazione, alla raccolta del denaro e alla sua “movimentazione” per le attività di finanziamento al terrorismo internazionale, provando anche i suoi trascorsi di foreign fighter e i suoi collegamenti con combattenti attualmente impegnati nel conflitto siriano tra le schiere di fazioni islamiste antigovernative.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I soldi bresciani per finanziare i terroristi dell’Isis: 14 arresti

BresciaToday è in caricamento