Cronaca

Si imbottisce le mutande con due pellicce rubate: arrestata 27enne cinese

Il tentato furto si è verificato introno alle 19 di ieri, mercoledì 25 novembre, alla boutique “Sorelle Ramonda”  del centro commerciale di viale Europa a Palazzolo. La coppia di ladri, una 27enne cinese e un connazionale, ha tentato la fuga, ma per la donna sono scattate prima le manette, poi il decreto d’espulsione

Foto d'archivio

PALAZZOLO. Erano entrati nel negozio di abiti di lusso non certo per fare acquisti, ma con la chiara intenzione di portarsi a casa qualche capo senza aprire il portafogli.  La coppia di cinesi ha messo gli occhi su due pellicce di lapin grigio della boutique “Sorelle Ramonda”, nel centro commerciale di viale Europa, e ha escogitato anche un bizzarro piano per portarle fuori dal negozio.

La donna di 27 anni è entrata in camerino, ha aperto i grossi mutandoni elasticizzati che indossava per l’occasione e, dopo aver sfilato l'anti-taccheggio, ci ha pressato dentro le pellicce. Sopra, per nascondere il tutto, si è messa un bel camiciole pre-maman, fingendo di essere in dolce attesa. Poi si è diretta alla cassa, pensando di farla franca, ma l'allarme ha comunque funzionato e i due hanno quindi tentato la fuga.

Lui l’ha fatta franca, mentre lei è stata fermata dal personale del negozio in attesa dell’arrivo dei Carabinieri. La donna ha passato la notte in caserma perché non aveva con sé i documenti;  è stata processata per direttissima e condannata a 4 mesi e colpita da un decreto d’espulsione. La refurtiva, del valore di 2000 euro, è stata riconsegnata al negozio. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si imbottisce le mutande con due pellicce rubate: arrestata 27enne cinese

BresciaToday è in caricamento