Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Gussago

Terrorista internazionale in vacanza al lago: arrestato durante la colazione

Dopo trent'anni di latitanza, i carabinieri hanno messo le manette ai polsi di un componente di una cellula terroristica.

Mandato di cattura per i reati di attentato alla sicurezza dello Stato, partecipazione ad associazione terroristica, triplice omicidio e violazione della legge sulle armi e sugli esplosivi: sono questi i reati dei quali è accusato Lahbib El Mahmoudi, 65enne col doppio passaporto belga-marocchino arrestato ieri mattina a Sarnico. 

Il 65enne è stato arrestato all'alba, mentre in compagnia della moglie e di un'amica stava facendo colazione nella sala ristorante dell'hotel Sebino. Proprio grazie alla registrazione dell'uomo effettuata dal personale dell'albergo, i carabinieri - che come da prassi effettuano controlli incrociati con i database internazionali dei ricercati - hanno scoperto la sua presenza ed hanno organizzato il blitz. La notte precedente l'uomo l'aveva trascorsa in un'abitazione privata di Gussago, ospite di un'amica. 

Il mandato di cattura della Procura Generale di Rabat nei confronti di Lahbib El Mahmoudi parte da azioni compiute più di trent'anni fa, quando l'uomo faceva parte della cellula terroristica islamica di Abdelkader Belliraj. All'epoca il 65enne faceva parte di un commando di 35 persone che agiva per omicidi politici. Lahbib sarebbe direttamente coinvolto in almeno tre omicidi, due avvenuti il 29 marzo del 1989 nel centro islamico di Bruxelles ed uno avvenuto nel giugno sempre dell'89 nel quale rimase ucciso l'autista dell'ambasciatore saudita in Belgio. 

Oltre all'attività terroristica, il gruppo è stato a lungo attivo per traffico di armi e rapine: la più ricca, nel 2001, portò a un bottino da 17 milioni di euro. Il terrorista verrà estradato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terrorista internazionale in vacanza al lago: arrestato durante la colazione

BresciaToday è in caricamento