Cronaca

Stroncato da un male incurabile: il mondo del vino piange Sante Bonomo

Il mondo del vino bresciano piange Sante Bonomo, il noto imprenditore di settore morto a 62 anni stroncato da una terribile malattia. Lascia moglie e figli, sabato mattina i funerali

Il mondo del vino bresciano piange l'improvvisa scomparsa di Sante Bonomo: noto imprenditore del settore, si è spento nella notte tra mercoledì e giovedì a 62 anni, stroncato in poco tempo da un male incurabile, che non gli ha lasciato scampo.

Lascia la moglie Angela, i figli Manuel e Juri. Profondo cordoglio è stato espresso in queste oer anche dall'Ente Vini Bresciani, dal Consorzio Valtenesi e dal Consorzio di tutela del Lugana. I funerali si svolgeranno sabato mattina (ore 10.30) nella chiesa di San Filippo Neri al Villaggio Sereno, Brescia.

Da sempre impegnato nel mondo del vino, è stato tra i fondatori (nel 1979) del Civielle di Moniga Del Garda, Cantine della Valtenesi e della Lugana, unica cooperativa vitivinicola di tutta la riviera bresciana del Garda: ad oggi conta 45 soci, 30 viticoltori e 80 ettari a conduzione biologica, con una produzione di 300mila bottiglie l'anno.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stroncato da un male incurabile: il mondo del vino piange Sante Bonomo

BresciaToday è in caricamento