Salò: alla D’Annunzio di Salò la rete migliora l’istruzione

Al via l'innovativo progetto "Inter@zioni: trasformare l'ambiente di apprendimento": aule dotate di un kit multimediale completo, costituito da lavagna interattiva multimediale (LIM), computer e proiettore a parete

Nell'alto mare in cui naviga la scuola italiana, c'è un'isola felice: si tratta della scuola secondaria "G. D'Annunzio" di Salò, dove grazie all'impegno di insegnanti, genitori e sponsor pubblici e privati, si è realizzato l'innovativo progetto "Inter@zioni: trasformare l'ambiente di apprendimento".

Concepito e sviluppato nel 2011 come progetto d'eccellenza per l'innovazione della didattica e dell'ambiente di apprendimento, il progetto è giunto alla fase conclusiva di realizzazione grazie alla sinergia di idee e di azioni dei docenti referenti del progetto, prof. Batia, prof.ssa Maioli e prof.ssa Melone e dei genitori del Consiglio d'Istituto della scuola, guidati e supportati dal Dirigente Scolastico reggente, prof.ssa Mirelia Scudellari e dal Direttore dei Servizi Amministrativi, sig.ra Mariangela Marini.

La quasi totalità delle aule delle tre sedi dell'istituto è stata dotata di un kit multimediale completo, costituito da lavagna interattiva multimediale (LIM), computer e proiettore a parete.

L'allestimento di questo tipo di setting è stato possibile perché la scuola è risultata aggiudicataria di un contributo previsto dal 4° Bando Istruzione 2011 della Fondazione della Comunità Bresciana; ad esso si sono aggiunti un contributo straordinario erogato dal Comune di Salò e contributi attinti dal Diritto allo studio dei tre comuni di Salò, Gardone Riviera e Toscolano Maderno e un cospicuo finanziamento da parte di sponsor privati (Rotary Club di Salò e Desenzano del Garda, Intergreen Spa, Mesdan Spa, Vitale-Novello-Zane & Co. Srl, Faro Games Srl, BCC Bedizzole Turano Valvestino), che operano sul territorio e che credendo nell'investimento sui giovani hanno raccolto le richieste e i bisogni della scuola.

Finalità del progetto era la riorganizzazione dei tempi dell'apprendimento e degli obiettivi formativi. L'idea progettuale si fonda infatti sulla costruzione della conoscenza in modo attivo e parte dall'intento di avvalersi dell'utilizzo di supporti multimediali nello spazio-aula, durante la didattica quotidiana, per favorire un'articolata personalizzazione degli apprendimenti e percorsi di costruzione collaborativa delle conoscenze.

I sistemi multimediali (ipertesti e ipermedia), infatti, rafforzano un atteggiamento mentale aperto, dinamico e capace di essere attento a situazioni di problem solving, piuttosto che a una semplice trasmissione di nozioni e saperi.

L'iniziativa si inserisce nel progetto complessivo della scuola G. D'Annunzio di Salò, che mira a favorire l'innalzamento della qualità dell'offerta formativa e un'articolata personalizzazione degli apprendimenti, come già realizzato grazie alla Piattaforma didattica, al laboratorio di teatro dinamico e al giornale on line L'innocente, vincitore del Premio Speciale WEB nella IX edizione del concorso GiornaliNoi dedicato ai giornali scolastici.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La realizzazione del progetto "Inter@zioni", che grazie all'efficace lavoro della rete scuola-famiglia ha contribuito a dare slancio ed entusiasmo all'intera scuola, sarà presentato durante l'open-day nella mattina del 9 giugno 2012 (ultimo giorno di scuola), quando tutti i genitori degli alunni della scuola ed i genitori delle future classi prime potranno visitare alcune aule nelle quali le LIM sono installate e partecipare ad una lezione dimostrativa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si sente male nel suo locale, ristoratore bresciano muore mentre sta lavorando

  • Travolta in allenamento, è morta Roberta Agosti: era la compagna di Marco Velo

  • Coronavirus, in Lombardia via libera a calcetto e discoteche

  • Esce a buttare lo sporco e non torna: scomparsa giovane mamma bresciana

  • Intrappolato nel sottopasso, ragazzo di 30 anni rischia di annegare in auto

  • Coronavirus in provincia di Brescia: i contagi Comune per Comune

Torna su
BresciaToday è in caricamento