Dà fuoco alle sterpaglie, rischia di innescare un maxi-incendio: denunciato

L'episodio venerdì pomeriggio a Sabbio Chiese, in località Preane. Provvidenziale la chiamata di un cittadino che ha fatto scattare l'allarme. In fumo 850 metri quadrati di sottobosco

Foto d'archivio

Un rogo acceso per bruciare sterpaglie e rovi ha rischiato di tramutarsi in un maxi-incendio e divorare ettari di bosco. È successo venerdì pomeriggio a Sabbio Chiese, in località Preane. Complice la siccità, le fiamme si sono propagate in un lampo.

A evitare danni pesanti - sono comunque andati in fumo 850 metri quadrati di sottobosco- è stato il tempestivo allarme lanciato da un residente, che ha chiamato i carabinieri forestali di Vobarno per segnalare una colonna di fumo che si levava dal bosco.

I militari si sono precipitati sul posto e non hanno perso tempo: oltre a contenere le fiamme, hanno individuato il responsabile del rogo. Si tratta di un 60enne valsabbino che in barba al buon senso e ai divieti aveva deciso di liberarsi di rovi e rami secchi appiccando il fuoco, pare addirittura in 5 punti.

Per lui è scattata una denuncia per incendio boschivo colposo e un un verbale amministrativo. Sul posto sono intervenuti anche i vigili del fuoco di Salò, che si sono occupati della bonifica dei focolai pronti a ripartire.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Musicista bresciano accoltellato fuori da un locale

  • Si schianta in moto, ragazzo finisce sotto un camion: è gravissimo

  • Corpo riverso sul tavolino, ragazzo bresciano trovato morto in casa

  • La fame di supermercati non si placa: nuovo punto vendita in arrivo

  • In pensione da poco, notaio va in vacanza e si schianta: morto sul colpo

  • Ucciso dal cancro a soli 34 anni: il dolore della moglie e dei due figlioletti

Torna su
BresciaToday è in caricamento