Donna muore per un ossicino dello spiedo, medici accusati di omicidio colposo

Comincerà il 30 maggio il processo per il decesso di Rosa Pesenti: si era sentita male dopo aver mangiato lo spiedo con la famiglia, è morta dopo mesi di agonia in ospedale

Al via il processo per i due medici dell'ospedale di Chiari accusati della morte di Rosa Pesenti, la 54enne di Calcio deceduta dopo mesi di sofferenza in ospedale. Secondo l'accusa, i due dottori non avrebbero gestito correttamente la paziente, che venne dimessa due volte in pochi giorni, provocandone la morte per colpa.

I primi sintomi e le visite all'ospedale di Chiari

La vicenda - raccontata dal Giornale di Brescia - risale all'ottobre 2014: la donna si era recata per la prima volta al pronto soccorso dell'ospedale di Chiari dopo una cena in famiglia, a base di spiedo. La 54enne lamentava dolori e fastidi alla gola: aveva la sensazione che un ossicino le fosse rimasto incastrato nel cavo orale. Dopo le visite, uno dei medici ora sotto accusa decise di non eseguire la gastroscopia, dimettendo la donna dopo averle somministrato un farmaco. Meno di una settimana più tardi la 54enne tornava in ospedale, medico diverso ma non la diagnosi: "niente di grave", altri farmaci e nessun esame come la gastroscopia, che pare fosse stata richiesta dalla figlia.

Le operazioni e il decesso

Ma la 54enne torna a casa e comincia a sentirsi male di nuovo. Il dolore si fa acuto, poi fortissimo: la donna vomita sangue. Viene allora accompagnata in eliambulanza in un altro ospedale, a Bergamo. Solo in questo caso viene rilevata la perforazione dell'esofago e dell'aorta. Niente da fare: Rosa Pesenti morirà pochi mesi più tardi. 

L'inchiesta per omicidio colposo

La procura di Brescia avvia le indagini e, inizialmente, iscrive tre medici nel registro degli indagati, ma poi chiede e ottiene l'archiviazione per uno di loro. Il prossimo 30 maggio comincerà il processo penale a carico appunto solo dei due sanitari del Mellino Mellini, ma pure la causa civile ai danni dell'ospedale Bresciano che a sua vola citerà in giudizio il nosocomio di Bergamo. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due sorelle, lo stesso tragico destino: uccise dal cancro a distanza di 20 giorni

  • Donna trovata morta in campagna: tragedia avvolta nel mistero

  • In arrivo intensa ondata di maltempo, porterà pioggia e abbondanti nevicate

  • Orzinuovi piange la scomparsa del ristoratore Tonino Casalini

  • Sposato, padre di 3 figli: prende a schiaffi e pugni la moglie in strada

  • Terribile schianto all'incrocio: motociclista muore in ospedale

Torna su
BresciaToday è in caricamento