Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Baby gang semina terrore nei supermercati: taser contro dipendenti e clienti

In azione una banda di giovanissimi. Durante l'ultimo colpo hanno minacciato, con un coltello e una pistola 'taser', un anziano cliente che era intervenuto per difendere una commessa.

Saltano la scuola per mettere a segno rapine nei supermercati del paese. Gli episodi sono tutti avvenuti a Romano di Lombardia, comune bergamasco a pochi chilometri dalla nostra provincia. Protagonisti un gruppo di ragazzini - età tra i 14 e i 15 anni - di casa nei paesi limitrofi. Arrivano nel comune della bergamasca di prima mattina per recarsi a scuola, ma al posto di entrare in classe prenderebbero di mira i negozi, usando sempre la stessa tecnica per rubare la merce dagli scaffali e farla franca.

Cappellini in testa e zaini in spalla, farebbero man bassa di prodotti e, se scoperti, non esiterebbero a minacciare commesse e vigilantes. L'ultimo episodio nei giorni scorsi in un supermercato della zona della stazione: il gruppo di giovanissimi - pare tutti stranieri- avrebbe pure minacciato un anziano cliente del supermercato che stava cercando di difendere la commessa: gli avrebbero puntato contro un coltello e una pistola 'taser'.

Una volta dato l'allarme, sul posto è arrivata una pattuglia della polizia locale che è riuscita a fermare uno dei giovani: si tratterebbe proprio del capo banda. Nei guai è finito un 14enne: è stato denunciato alla Procura dei minori per oltraggio, violenza e minaccia a pubblico ufficiale, porto abusivo di oggetti atti a offendere ed è stato anche querelato dai dipendenti e dal cliente per minacce.

Gli altri ragazzini sono riusciti a fuggire, ma anche loro avrebbero le ore contate: le telecamere di sorveglianza avrebbero ripreso tutto e gli agenti stanno lavorando sodo per identificarli. 
 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Baby gang semina terrore nei supermercati: taser contro dipendenti e clienti

BresciaToday è in caricamento