In coma a 14 anni dopo la caduta in bici: tutti uniti intorno ad Angelo

Amici e parenti al Civile per far sentire il proprio affetto al giovane ciclista di Padergnone. I medici, intanto, stanno valutando per un intervento chirurgico

Una lunga schiera di amici e compagni di scuola è giunta al Civile per far sentire il proprio affetto ad Angelo Serlini, il 14enne di Padergnone caduto in bicicletta sabato pomeriggio lungo la discesa della Tesa a Rodengo Saiano.

Il giovane è ricoverato in coma nella Rianimazione pediatrica del nosocomio cittadino e, fanno sapere i medici, al momento è ancora presto sapere come reagirà alle cure. Intanto, si sta valutando sulla possibilità di un intervento chirurgico, per cercare di ridurre i traumi riportati a seguito dell'impatto con il volto sul fondo sterrato della strada.

In ospedale, a dare un po' di sostegno a genitori e familiari, è arrivata tutta la squadra di Angelo - la Gs Ronco Maurigi - che, tre giorni fa, si stava allenando con lui proprio nel momento della tragedia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Due sorelle, lo stesso tragico destino: uccise dal cancro a distanza di 20 giorni

  • Lo schianto col tir, poi l'inferno: manager d'azienda muore carbonizzato nella sua auto

  • Donna trovata morta in campagna: tragedia avvolta nel mistero

  • Brescia, morta Leontine Martin: era al vertice di un'azienda da mezzo miliardo di euro

  • Orzinuovi piange la scomparsa del ristoratore Tonino Casalini

  • Sposato, padre di 3 figli: prende a schiaffi e pugni la moglie in strada

Torna su
BresciaToday è in caricamento