Dal tagliaerba sassolini contro un'auto: minacciati di morte con una pistola

A casa dell'uomo armato i carabinieri hanno trovato diversi grammi di droga. E' stato arrestato per spaccio.

Foto di repertorio

Folle diverbio a Rezzato (con tanto di pistola) tra un automobilista e due operai intenti alla manutenzione del verde pubblico. Sul posto sono dovuti intervenire i carabinieri: i due operai hanno riferito di essere stati minacciati di morte da un uomo armato, arrabbiato poiché la sua auto era stata colpita da alcuni sassolini lanciati dal tagliaerba.

Grazie alla descrizione fornita, i militari sono riusciti a rintracciarlo in un bar poco distante: si tratta di un 35enne del posto noto alle forze dell’ordine. Sottoposto a perquisizione personale e domiciliare, è stato trovato in possesso di una custodia per pistola, 100 grammi di hashish confezionati in dosi pronte allo spaccio, 8 grammi di marijuana ed un bilancino di precisione.

I carabinieri lo hanno quindi arrestato per il reato di detenzione di stupefacente ai fini di spaccio. Nel corso del processo per Direttissima, il giudice ha convalidato l’arresto e disposto la carcerazione a Canton Mombello.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • All'ospedale Civile una paziente col Coronavirus, controlli su 5 bresciani

  • Coronavirus, contagiati altri due bresciani: primo caso sospetto in città

  • "Non so come l'ho preso": parla la ginecologa positiva al coronavirus

  • Emergenza Coronavirus: 4 casi positivi al Civile, c'è il primo bresciano

  • Incidente a Pozzolengo: neonato di Lonato muore in ospedale

  • Secondo caso bresciano di Coronavirus: è una ginecologa di 36 anni

Torna su
BresciaToday è in caricamento