Cronaca Via Vittorio Emanuele

Cascina abbandonata acquistata dalla cantina Bellavista: polemiche sul progetto

Il recupero di una cascina abbandonata da anni, acquistata dal gruppo Terra Moretti, è al centro di una polemica da parte del Comitato Tutela Ambientale di Erbusco.

Un edificio fatiscente a Erbusco sarà trasformato in azienda agricola, ma non a tutti il progetto piace. Stiamo parlando dell’ex cascina in via Vittorio Emanuele, sulla collina Bellavista, acquistata dal gruppo Terra Moretti (Bellavista, Contadi Castaldi e altre cantine sparse tra Toscana e Sardegna, e anche L’Albereta, Maxi Dolfin etc.) e in fase di ristrutturazione da alcuni mesi. 

Critiche pesanti sulla natura dell’intervento di ristrutturazione sono manifestate ormai da mesi dal Comitato Tutela Ambientale di Erbusco, che ritiene che l’altezza dell’edificio sia stata alterata, che sia stato aggiunto un piano e mezzo. Il sindaco di Erbusco, Ilario Cavalleri, ha ribadito all’associazione che l’intervento ha ottenuto tutti i necessari titoli autorizzativi, compresi quelli della commissione paesaggistica. 

La responsabile della comunicazione del gruppo Moretti, Clara Zucchi, intervenendo sul settimanale Chiari Week ha garantito che tutto verrà fatto secondo le regole, che si tratterà di ristrutturazione rigorosamente conservativa che, tra l’altro, sarà più costosa rispetto a un abbattimento, operazione che sarebbe stata possibile. Sia all’interno, con la conservazione delle volte, sia all’esterno, con il riutilizzo di pietre dell’edificio originario, tutto verrà fatto nella maniera più rispettosa possibile. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cascina abbandonata acquistata dalla cantina Bellavista: polemiche sul progetto

BresciaToday è in caricamento