Rapine in 40 negozi per 130.000 euro: sgominata la 'banda della calza'

Tre arresti, ma otto di loro ancora latitanti: blitz di Carabinieri e Polizia, la Procura di Trento ha emesso 11 ordinanze di custodia cautelare per la banda di rapinatori che in poco più di un anno ha colpito almeno 40 volte

Foto d'archivio

Tre arresti e otto latitanti, due rapine a mano armata e almeno una quarantina di negozi ed esercizi pubblici ‘visitati’ in notturna, un bottino di oltre 125mila euro. Questo il bilancio dell’operazione conclusa poche ore fa dalla Procura di Trento, dopo mesi e mesi di indagini coordinati da Polizia di Stato e Carabinieri. Come detto sono 11 le persone per cui è stata emessa ordinanza di custodia cautelare, ma solo tre ad oggi sul territorio italiano e quindi effettivamente arrestate.

Tra loro il 44enne Ahmed Sakir, di origini macedoni e considerato il vero capo dell’organizzazione criminale, con lui anche la 22enne Dunia Zad Jad e il 25enne Eni Halilaj, il bresciano del gruppo residente infatti a Gussago, in Franciacorta. Gli altri otto (quasi) latitanti dovrebbero essere tutti albanesi, alcuni già rientrati in patria – in fuga – e altri ancora ‘sparsi’ sul territorio italiano.

La banda agiva in due gruppi, ognuno con un suo capo – uno dei due, un 31enne, è ancora ricercato – ma con Sakir a tessere le fila. In poco più di un anno avrebbero saccheggiato addirittura 39 esercizi pubblici tra Trentino, Lombardia e Veneto: negozi e locali ma pure bancomat, uno di questi sradicato completamente dalla sua sede e portato via.

In tutto i furti in ‘esterna’ avrebbero fruttato più di 100mila euro. Oltre a questo anche due rapine a mano armata in villa: obiettivi mirati, dove c’erano gioielli e contanti, e anche in questo caso un ricco bottino, sui 25mila euro. Curiosità: i rapinatori in questione erano stati definiti come la 'banda della calza', era loro usanza 'intervenire' con una calza infilata in testa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutta la Lombardia zona rossa fino al 27 novembre: poi cosa succede

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Covid: 10 morti e 256 positivi, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Oggi conferenza Stato-Regioni: si spera per Brescia zona arancione

Torna su
BresciaToday è in caricamento