Sfondano la vetrina di un bar, fuggono con una bottiglia di amaro

Magro bottino per i rapinatori che venerdì sera hanno fatto visita al bar dello stadio Zini di Travagliato, gestito dall'omonima società sportiva. Hanno forzato la cassa: non avendo trovato nulla hanno rubato una bottiglia di amaro

Serata da incubo per i soci e i tesserati della società sportiva dell'Aurora Travagliato e che gestiscono di concerto anche il bar dello stadio Zini, in Via Montegrappa. Venerdì sera intorno alle 23 è infatti scattato l'allarme: nelle stanze del locale sono entrati i ladri, hanno sfondato la vetrina e hanno forzato il registratore di cassa. Ma hanno recuperato soltanto poche monete, e una bottiglia di amaro.

Bottino magro: in cassa di contanti non c'enerano. Pare che comunque il gruppetto di rapinatori – una banda di tre persone – abbia tentato di fare il bis in un altro bar in paese. Allo stadio sono subito arrivati i Carabinieri, ma i ladri ormai si erano già dileguati.

Hanno scavalcato il cancello dello Zini, arrivando davanti alla vetrata del bar. Sfondata forse con una pietra, o con una mazza, e poi dentro di gran corsa per cercare di arraffare quanto più possibile. L'obiettivo era ovviamente il registratore di cassa: era vuoto se non per una manciata di monete. A quel punto avrebbero rubato una bottiglia di liquore, un amaro, forse solo per non fuggire a mani vuote.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Niente norme anti-Covid, cuoco e pizzaiolo senza protezioni: chiuso ristorante

  • Si butta dalla finestra di casa, suicidio shock scuote il quartiere

  • Follia al bar: padre e figlio scatenano una rissa, devastano il locale e aggrediscono la barista

  • Stroncato da una malattia a soli 54 anni, morto noto bassista bresciano

  • Si tuffa e non riemerge, salvato dalla fidanzata: la sua vita è appesa a un filo

  • Coronavirus, allarme contagi di ritorno: 7 ragazze positive dopo una vacanza

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento